Un Buio Che Colora

IMG-20180118-WA0000

Nell’ambito del Progetto Caritas, che Antonella Bonaffini ha fortemente voluto, l’esperienza umana che stiamo vivendo crediamo sia davvero di valore inestimabile. Non a caso, la Bonaffini ripete spesso che il dio denaro ha impoverito l’uomo.

– Se ci togliessimo il paltò di gelo che ci ha intimamente risucchiato e tornassimo alla normalità, sono certa il mondo diverrebbe di diverso colore.

– Tu cosa intendi per normalità Anto?

– Tu pensi davvero l’individuo umano possa ritenersi un essere normale? Vi sembra normale tutto ciò che avviene intorno a noi? Io mi sento spesso soffocare, perché è come se avessimo perso tutti, me compresa, ogni forma di razionale cognizione.

– Credi che questa tua sensibilità, a lungo andare, ti possa in qualche modo pregiudicare? Hai mai pensato sia questo tuo intimo patire ad averti assicurato il successo che hai?

– Non lo so, non penso ormai da troppo tempo. Vivo in balia degli eventi e del loro folle proliferare ma anche se a quarantaquattro anni le mie certezze sono davvero poche, c’è una cosa che voglio assolutamente fare. Tendere la mano agli Ultimi. Partiamo dalle Caritas ragazzi, voglio donare a loro una parte della mia produzione artistica. Dovrete pubblicizzare le opere attraverso i nostri canali. Devolveremo il ricavato in beneficienza. Tra poco sarà Natale….

– Grandioso!!!Hai già pensato ai prezzi?

– Non ci saranno prezzi ma offerte. Quella che vi chiedo di aiutarmi a fare non è un’operazione commerciale, il fine deve essere un altro.

– Le Caritas da contattare sono venti ma non abbiamo venti dipinti religiosi Anto, come faremo?

– Come abbiamo sempre fatto. Io dipingerò, voi penserete al resto.

E neanche questa volta l’abbiamo vista tirarsi indietro, spaventarsi per l’impegno assunto e per tutti i problemi che stanno sorgendo.

Lei sorride e tende la mano a tutti, agli Ultimi di questa terra, a chi si fa prendere dal panico di questo tempo che fugge, ed anche a Suor Anna, della Caritas di Messina ” Esporre uno di quei dipinti è una responsabilità. Qui entrano solo persone povere, nessuno di loro potrà comprarlo”

– Non insistete perché non dobbiamo di certo portare pensiero a questa suora, tutt’altro.

Eravamo consapevoli sin dall’inizio che avremmo potuto imbatterci in problematiche di questo tipo ma certissimi, che ci sarebbe stata una soluzione.

– Create una pagina sul mio sito, inserite i dipinti e le Caritas di appartenenza con il loro contatti per favore.

Antonella Bonaffini ancora una volta abbraccia gli Ultimi  e la pagina dal titolo “Un buio che colora” è già in lavorazione.

 

Marco Grilli      Babara Turiaco       Daniela Pacelli

Art. Messina Oggi progetto Caritashttp://www.messinaoggi.it/website/2018/10/13/antonella-bonaffini-mette-in-gioco-il-cuore/

https://www.infomessina.it/wordpress/?p=11177

 

 

 

I commenti sono disattivati